• Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • blue color
  • green color
EnglishFrançaisGerman
Mondavio
Rocca Roveresca XV s.
La rocca di Mondavio, edificata sui ruderi di una precedente torre medievale, può risalire o fra il 1482 ed il 1492, o al periodo compreso fra il 1475, quando il suo committente Giovanni Della Rovere diventa Prefetto di Roma, ed il 1489, anno in cui l'architetto Francesco di Giorgio Martini lascia Urbino per tornare a Siena.
Con la rocca di Mondavio nell'achitettura militare di fine '400 si impongono le forme poligonali, cioè la forma più avanzata della sperimentazione nell'arte fortificatoria, sperimentazione resasi necessaria nel XV secolo per l'introduzione delle armi da fuoco. Nella rocca di Mondavio vengono evitati i perimetri murari troppo estesi, le merlature e le cordolature, elementi sostituiti da compatti volumi di forme prismatiche, articolati in modo da offrire al tiro di eventuali assedianti superfici minime; ciò rende la rocca imprendibile, una perfetta macchina da guerra. È l'ultima tipologia di rocca militare prima dell'avvento dei fronti bastionati che inizieranno invece, di lì a poco, a caratterizzare l'architettura miltare dal XVI secolo in poi.