• Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • blue color
  • green color
ItalianoFranšaisGerman
Home arrow Itineraries - News arrow Ricette e men¨ di Gioachino Rossini
Ricette e men¨ di Gioachino Rossini PDF  | Print |  E-mail
Monday, 03 January 2011

 Alcune ricette del Cigno pesarese.

 Da amante della buona tavola quale era, aggiungendo fegato d'oca e tartufo nero a molte ricette, Gioachino Rossini divenne un'autorità del palato con piatti ormai famosi: tournedos Rossini, crema Rossini, frittata alla Rossini, filetto alla Rossini, ecc., ecc. piatti che venivano offerti ad ospiti come: Wagner, Weber, Mendelssohn e Verdi, in allegre riunioni conviviali.
 Consumato alla Rossini - Aggiungere al consumato, al momento della chiarificazione, 60 grammi di ritagli di tartufi, aggiungere, una volta che avrete passato il consumato, due cucchiai di vino.
 Un risotto di Rossini - Si sciolgono al fuoco 60 grammi di burro, con 90 di midollo fresco, passato allo staccio e si mettono cuocere con 500 grammi di riso ed un cucchiaio di sale, si mescola continuamente sino a che il riso non abbia assorbito tutto il grasso, aggiungendo poi un qualche cucchiaio di brodo sostanzioso con della verdura. Dopo altri cinque minuti si aggiungono ancora due cucchiaioni di brodo, più dodici funghi ben puliti, tagliati a fettine e quattro pomodori freschi , tagliati pure a pezzi ed ai quali avrete tolto i semi, si aggiunge sempre brodo, ed,alla fine della cottura 200 grammi di parmigiano grattato. Si ritira dalla casseruola, si uniscono al risotto due tuorli di uovo, lasciando poi riposare il tutto per cinque minuti e si serve con altro parmigiano grattato.
 Filetti di sogliola Rossini - Filetti di sogliola cotti al burro, spalmati con fegato d'oca, rosolati ed affogati al burro, spruzzati di vino bianco, messi in corona, con un intingolo di piccoli tartufi stufati.
 Spuma di prosciutto e pollo alla Rossini - Tritate un tre etti di prosciutto ed altrettanto bianco di pollo, pestatelo, passate al setaccio la crema che diluirete con un poco di brodo buono di cappone, guarnite di briciole di tartufi, coprite con gelatina e servite freddo.
 Piccioni alla Rossini - Procuratevi tre bei piccioni, bianchi, sventrateli, puliteli, avvolgeteli in una fetta di lardo. Poi prendete una vescica di maiale fresca e mettete dentro la vescica i piccioni, un pizzico di sale, la polpa di un limone priva del bianco e dei semi, mezzo bicchiere di marsala. Legate con uno spago la vescica ben stretta, come una borsa. Ponetela in un recipiente con quattro litri di acqua salata. Coprite la pentola e fate sobbollire per un’ora e mezzo circa. Levate la vescica, ponete i piccioni in un piatto, versatevi sopra il sugo e servite.
 Scaloppa di animelle alla Rossini - Scaloppa di animelle alla Rossini tagliate fine, saltate al burro, con sopra un medaglione della stessa grandezza di fegato grasso, con lamelle di tartufi, finito con salsa di marsale o vino bianco.
 Frittata alla Rossini - Battete le uova e aggiungete un trito di fegato grasso e di tartufi, fate l'omeletta secondo il sistema abituale, guarnite con piccole scaloppe di fegato grasso e  di salsa tartufata.  Cordone semi glassato al marsala.
 Torta alla Guglielmo Tell - Piatto creato a Parigi, in onore del successo all’Opera del grande maestro pesarese. Torta di mele, candita o glassata con zucchero, decorata con una freccia ed una balestra, simboli dell’eroe nazionale svizzero, con una mela di zucchero, traversata da una freccia d’argento, pure di zucchero.